Accordo di programma

L’iter di approvazione del Progetto preliminare e del Progetto definitivo di Brebemi è stato caratterizzato da un dialogo e confronto continuo con il territorio e con le Amministrazioni locali.

In data 7 maggio 2007 è stato sottoscritto l’Accordo di Programma per la realizzazione del Collegamento autostradale di connessione tra le città di Milano e Brescia. L’Accordo è stato approvato con decreto del Presidente della Regione Lombardia n. 5129 del 18 maggio 2007 e pubblicato sul BURL n. 22 del 28 maggio 2007.

detto accordo è stato inizialmente sottoscritto tra Ministero delle Infrastrutture, Regione Lombardia, Province di Bergamo, Brescia, Cremona, Lodi. CAL S.p.A., Brebemi S.p.A. e la rappresentanza del comuni; successivamente anche la Provincia di Milano ha aderito allo stesso.

Obiettivo dell’Accordo è quello di definire i soggetti competenti e a stabilire le azioni, le modalità, i tempi per garantire la realizzazione del Collegamento autostradale di connessione tra le città di Milano e Brescia, coordinando le attività dei singoli soggetti coinvolti e agevolandone le modalità di azione. In questo senso, oltre alle attività del Collegio di Vigilanza e della Segreteria tecnica, si sono attivati più tavoli di lavoro:

  • Tavoli territoriali d’ambito per il confronto collegiale con gli Enti Locali relativamente alle problematiche connesse sia con le ulteriori fasi progettuali che con le fasi realizzative;
  • Tavolo tematico ambientale per affrontare i temi di specifico aspetto ambientale: aria, rumore, acqua e reticolo idrico minore, cave e discariche, aree protette, inserimento territoriale dell’opera, monitoraggio ambientale, opere di mitigazione e compensazione. Si è inoltre condiviso che il raccordo tra gli esiti del Tavolo tematico ambientale e le successive fasi procedurali fosse garantito anche attraverso il rappresentante regionale nella Commissione speciale VIA del Ministero dell’Ambiente;
  • Tavolo tematico affiancamento Alta Velocità ferroviaria con la finalità di esaminare le problematiche derivanti dall’affiancamento dei due assi infrastrutturali. Al Tavolo tematico hanno preso parte i tecnici degli Enti territorialmente interessati; hanno garantito altresì una continuativa presenza, e una fattiva collaborazione anche i tecnici di RFI S.p.A.

Da ottobre 2007 comunque RFI S.p.A. partecipa formalmente a tutti i tavoli tecnici e politici dell’Accordo di Programma.