L’assemblea dei soci approva all’unanimità il bilancio 2014

L’assemblea dei soci approva all’unanimità il bilancio 2014

10/04/2015 – L’assemblea dei soci di ieri 9 aprile 2015 ha approvato all’unanimità il bilancio 2014 della Società di Progetto Brebemi.  I ricavi  dei soli  5 mesi della gestione autostradale ammontano a 11,7 milioni  mentre i costi operativi dell’intero anno ammontano a 14,2 milioni di euro con una perdita d’esercizio di 35,4 milioni.
A distanza di pochi mesi dall’anticipata apertura dell’infrastruttura, dalla seconda settimana di gennaio i volumi di traffico sono in continuo e sensibile aumento ed hanno registrato un incremento del 17% ed i ricavi sono aumentati del 35%. Ulteriori aumenti dei volumi di traffico e del numero degli utenti  sono attesi tra poche settimane quando verrà completata l’apertura della Tangenziale Esterna di Milano da Melegnano ad Agrate (il 16 maggio) che interconnetterà  la A35 Brebemi alla rete autostradale esistente della A1 e della A4. Altri importanti appuntamenti per il completamento dell’opera  sono previsti entro pochi giorni quali l’apertura al traffico della variante di Bariano che “ favorirà “ il traffico proveniente da Crema indirizzandolo ai caselli della A35, la riqualificazione della Mandolossa in prossimità di Brescia. Rimane in attesa della risoluzione il “nodo Corda Molle” di Brescia che ritardando l’interconnessione con la A4 a Brescia Est, continuerà a penalizzare per qualche tempo la nuova autostrada.  Oggi sono invece state aperte le due nuove aree di posteggio Adda Nord e Adda Sud nei pressi di Caravaggio che favoriranno la sosta ed il ristoro degli utenti in transito da Milano e da Brescia .
“Vogliamo continuare a crescere e siamo confortati dalla soddisfazione dei nostri clienti che considerano la A35 Brebemi un’autostrada sicura, veloce ed efficiente – afferma il Presidente di A35 Brebemi, Francesco Bettoni. Un’opera di questo tipo va misurata negli anni, non settimana dopo settimana, e una volta che l’opera sarà completata e verrà assicurata l’interconnessione con la rete infrastrutturale, la A35 Brebemi potrà sviluppare a pieno il suo forte  potenziale”.
“Per quanto riguarda il dovuto riequilibrio del nostro piano economico, questo ci è stato approvato dalla nostra concedente Cal e siamo ora in attesa delle risposte definitive da Roma – prosegue Bettoni. Sia chiaro, nessuno ci sta regalando nulla, abbiamo realizzato, con soldi privati, opere per 911 milioni per migliorare la viabilità dei comuni attraversati ed altre opere di compensazione chieste dal territorio, che sono costate più del puro tratto autostradale».
 
Indietro a: News